Spedizione gratis: come ottenerla

Sei un Rivenditore o Installatore? Richiedici il listino

Tabaccheria o Rivendita?

Spedizione solo 5€ Spedizione solo 5€
Spedizione Gratuita sopra i 59€ Gratuita sopra i 59€
Consegna in 1-2 giorni Consegna in 1-2 giorni
Reso gratuito fino a 31 giorni Reso gratuito fino a 31 giorni
Sconti quantità Sconti Quantità
Coupon e premi Coupon & Premi
 Risparmi più di quanto pensi Risparmi più di quanto pensi
Senza abbonamenti annuali Senza abbonamenti annuali

L’illuminazione LED può davvero limitare l’utilizzo dei pesticidi?

Da: Damiano - Categoria: L'Arte di Illuminare

Grow-RoosegaardeFonte: Studioroosegaarde

Può una distesa di luci colorate aiutare le piante a crescere meglio limitando anche l’uso dei pesticidi? La risposta è sì e ci arriva direttamente da un’installazione dello studio Roosegaarde nella città di Lelystad, in Olanda.

Il progetto agricolo-artistico Grow, ideato da Daan Roosegaarde, è un’opera d’arte a cielo aperto realizzata in un campo coltivato di 20mila metri quadri.

Si basa su approfonditi studi scientifici che hanno messo in risalto l’effetto dei LED sulle colture, in particolare della luce blu, rossa e ultravioletta.

La straordinarietà di questo progetto è che, oltre a dimezzare l’uso di pesticidi, si “incastra” in maniera perfetta con l’ambiente circostante creando un quadro astratto d’infinita bellezza.

Un omaggio all’agricoltura e a chi lavora nei campi

Cosa rappresenta l’installazione di Roosegaarde? Un omaggio all’agricoltura, a chi lavora duramente nei campi con l’obiettivo di mettere sulle nostre tavole cereali, frutta e verdura.

Ma è anche un viaggio nel futuro con la possibilità di impiegare il LED per migliorare la resa della coltivazioni in maniera naturale senza l’utilizzo eccessivo di pesticidi.

La conferma arriva da Jason Wargent, medico e direttore di BioLumic riportate da Wired.it: “Il progetto Grow è affascinante e supportato dalla ricerca scientifica, che mostra come specifiche combinazioni di luce possano aumentare la crescita delle piante e ridurre l’uso di pesticidi fino al 50%”.

Come funziona il progetto Grow di Roosegaarde?

dettaglio-installazione-growFonte: Studioroosegaarde

L’installazione è realizzata con un sistema a LED ad alta densità che proietta luci rosse e blu sulle foglie delle piante.

La luce si muove come un’onda e va a colpire le piante nella loro interezza muovendosi dall’alto verso il basso in una sorta di effetto danzante.

Per questo progetto Roosegaarde si è ispirato alle tecniche più avanzate della fotobiologia, una disciplina che si occupa delle interazioni tra la luce e i sistemi biologici.

La luce, infatti, favorisce la crescita delle piante e i raggi ultravioletti attivano il sistema di difesa delle piante riducendo del 50% l’utilizzo dei pesticidi.

Con la sua installazione Daan Roosegaarde vuole ispirare gli agricoltori a utilizzare il LED in maniera più imponente e costante sia nelle serre che nelle fattorie verticali.

Grow è un’installazione “sostenibile” perché i LED sono alimentati dal sole e vengono impostati per evitare l’accumulo d’inquinamento luminoso

Cos’è in poche parole Grow? Ce lo spiega lo stesso Roosegaarde dal sito web del suo studio: “Grow è il paesaggio onirico che mostra la bellezza della luce e della sostenibilità. Non come un’utopia, ma come una protopia, migliorando passo dopo passo”.

Ed è proprio la protopia la parola chiave del discorso di Roosegaarde, cioè quel concetto che riguarda il capire e l’assorbire gli inevitabili cambiamenti in atto e le trasformazioni che ci vengono imposte dalle nuove tecnologie.

Lo studio dell’università di Tohoku

Per un primo studio sull’utilizzo delle luci LED in alternativa ai pesticidi possiamo tornare indietro al 2015 quando l’università di Tohoku, in Giappone, ha elaborato uno studio sulle lunghezze d’onda luce visibile letali per alcune specie d’insetti.

Lo studio riportava una letalità quasi al 100% per la mosca della frutta con l’utilizzo di una luce blu mentre la luce ultravioletta raggiungeva un livello solo del 40%.

Insomma, a qualche anno di distanza dallo studio dell’università di Tohoku, il LED ha fatto passi da giganti tanto da arrivare a un’installazione che riesce a ridurre l’utilizzo dei pesticidi fino al 50%.

Lampadine LED per la coltivazione indoor

coltivazione-indoor

Il progetto di Roosegarde nei prossimi anni potrebbe cambiare in modo radicale il mondo della coltivazione e dell’agricoltura ma, almeno per il momento, resta “solo” un’installazione in una piccola città olandese.

Esistono però metodi che permettono di sfruttare l’illuminazione LED in casa per la coltivazione indoor delle piante.

Nel nostro negozio online puoi trovare lampade LED che utilizzano la tecnologia Growlux, caratterizzate da un elevato PAR ma con un dispendio energetico più basso.

A differenza di una lampadina da indoor tradizionale, la tecnologia Growlux imita la luce del sole soltanto per le lunghezze d’onda che sono utili alla crescita della pianta.

Grazie allo spettro total agro, questa lampadina è indicata, inoltre, per stimolare la sintesi clorofiliana in impianti idroponici, piante acquatiche e numerose varietà di piante e fiori.

Quali sono i vantaggi di chi sceglie la coltivazione indoor?

  • La possibilità di vedere crescere la pianta sotto i propri occhi
  • Controllo delle condizioni della pianta in qualsiasi momento
  • Attacchi di parassiti limitato
  • Crescita della pianta in un ambiente sano e sicuro
  • Nessun pericolo delle condizioni climatiche esterne

Se cercate le migliori lampade per la coltivazione da interno delle vostre piante, visitate la sezione illuminazione indoor di Eurocali.it e troverete tutto ciò che fa al caso vostro!

Condividi

Aggiungi un commento