Spedizione gratis: come ottenerla

Sei un Rivenditore o Installatore? Richiedici il listino

Tabaccheria o Rivendita?

Spedizione solo 5€ Spedizione solo 5€
Spedizione Gratuita sopra i 59€ Gratuita sopra i 59€
Consegna in 1-2 giorni Consegna in 1-2 giorni
Reso gratuito fino a 31 giorni Reso gratuito fino a 31 giorni
Sconti quantità Sconti Quantità
Coupon e premi Coupon & Premi
 Risparmi più di quanto pensi Risparmi più di quanto pensi
Senza abbonamenti annuali Senza abbonamenti annuali

Come prendersi cura dell'igiene intima in menopausa

donna-menopausa

La menopausa rappresenta un periodo delicatissimo nella vita di ogni donna sotto ogni punto di vista. Ciascuna vive cambiamenti e trasformazioni che possono condizionare sia la quotidianità che il benessere fisico e psicologico.

Quando avvertite prurito, bruciori, fastidi intimi e irritazioni, prima di pensare subito a un’infezione batterica occorre domandarsi se state utilizzando il giusto prodotto per l’igiene intima.

In menopausa, l’ecosistema vaginale cambia e per questo occorre fare attenzione nella scelta valutando tutte le possibili opzioni sul mercato.

Quali sono le caratteristiche di un buon sapone? Come e quando deve essere utilizzato? In quest’articolo di approfondimento vedremo insieme l’importanza di una corretta igiene intima in menopausa.

Menopausa: cosa accade nell’intimità di una donna?

Con “l’arrivo” della menopausa, nell’intimità di una donna si assiste a mutamenti che vanno a influire sia nella sfera relazionale che sessuale.

Da un punto di vista fisico, la conclusione del periodo fertile e la riduzione del livello di ormoni estrogeni provocano un assottigliamento dei tessuti epiteliali.

Le mucose diventano più delicate e fragili, a tal punto che è molto facile incappare in vere e proprie patologie che colpiscono l’apparato genitale femminile (come l’atrofia vaginale).

Anche la lubrificazione intima naturale diminuisce e la secchezza vaginale può portare attacchi batterici e infezioni che possono provocare bruciore, irritazione e, nei casi più gravi, anche sanguinamento.

Ciò che rende l’ambiente intimo femminile inospitale per i batteri è il valore del pH che registra un’acidità media di 4,5 che di fatto rende l’ecosistema inaccessibile.

In realtà, il merito è dei “lattobacilli di Doderlein” sentinelle che proteggono e che riescono a prosperare in un ambiente acido.

Un ambiente neutro, scarsamente difeso dai lattobacilli che non sono in grado di produrre acido lattico, è più indifeso e più facilmente attaccabile dalle infezioni. Ecco spiegato il motivo per cui sono frequentissimi i casi di cistite in menopausa e la comparsa di infezioni intime.

Proteggere l’ecosistema con la corretta igiene intima

menopausa

Un’igiene intima efficace è fondamentale per combattere fastidiose infezioni e mantenere la zona intima fresca durante la giornata.

Certo è che l’utilizzo di prodotti non adatti alla condizione dell’ecosistema femminile possono solo che favorire la comparsa di irritazioni, bruciori o altri fastidi.

Questo perché, le varie fasi di vita di una donna richiedono regole precise e specifiche soprattutto in menopausa, durante la gravidanza e in età fertile.

Ognuno di questi momenti, infatti, è caratterizzato da cambiamenti che intervengono sull’acidità dell’ambiente vaginale.

Come un prodotto non adeguato, anche i lavaggi troppo frequenti possono interferire in maniera negativa sulle capacità di autodifesa dell’ambiente vaginale.

È importante, infatti, non esagerare con l’igiene soprattutto nel periodo della menopausa perché l’ecosistema è molto più incline a infezioni causate da saponi non adeguati, asciugamani ruvidi e acqua fredda.

Come regola, lavarsi due volte al giorno è sufficiente a garantire una buona igiene intima. Inoltre, è importante scegliere un detergente che sia:

  • Non aggressivo e specifico per la menopausa
  • In grado di rispettare l’acidità della vagina
  • Possibilmente naturale a basso contenuto di tensioattivi e profumi

L’ultimo punto è fondamentale perché un detergente naturale a base di aloe vera, erbe officinali o tè bianco è in grado di contrastare le infezioni e rispettare la cute.

Igiene intima in menopausa: come fare?

In sintesi, oltre ai consigli che abbiamo visto poco fa, quali sono le regole principali per curare al meglio l’igiene intima in menopausa?

  • Fatevi consigliare dal vostro ginecologo di fiducia un prodotto specifico
  • Non usate lavande vaginali: queste vanno utilizzate solo in caso di reale necessità
  • Nel lavaggio procedete da davanti a dietro evitando movimenti in senso contrario che potrebbero causare contaminazioni batteriche (in particolare Escherichia Coli)
  • Non asciugatevi sfregando con tessuti ruvidi ma optate per un asciugamano di lino o carta bianca monouso priva di profumi
  • Bevete tanto durante il giorno. Una corretta idratazione depura l’organismo e mantiene la regolarità intestinale.

Come consigli bonus aggiuntivi, ma non meno importanti, sarebbe l’ideale non indossare biancheria intima sintetica, fare attenzione nella scelta degli assorbenti ed evitare pantaloni troppo stretti che possono inibire la microcircolazione.

Nella sezione igiene intima di Eurocali.it potete trovare detergenti delle migliori marche Chilly, Nivea, Neutro Roberts e Alkemilla, ideali non solo per il periodo della menopausa ma anche per ogni fase della vita di una donna

Condividi

Aggiungi un commento