Spedizione gratis: come ottenerla

Sei un Rivenditore o Installatore? Richiedici il listino

Tabaccheria o Rivendita?

Spedizione solo 5€ Spedizione solo 5€
Spedizione Gratuita sopra i 59€ Gratuita sopra i 59€
Consegna in 1-2 giorni Consegna in 1-2 giorni
Reso gratuito fino a 31 giorni Reso gratuito fino a 31 giorni
Sconti quantità Sconti Quantità
Coupon e premi Coupon & Premi
 Risparmi più di quanto pensi Risparmi più di quanto pensi
Senza abbonamenti annuali Senza abbonamenti annuali

Come preparare il giardino per l'autunno?

Niente paura, è normale che caldo e siccità estiva abbiano creato qualche piccolo danno al manto erboso. Rimediare si può!

Il cambio di stagione è già traumatico di per sé, figuriamoci se, con l'abbassamento delle temperature, ti imbatti nel prato destabilizzato, nei fiori secchi, nel pacciame distrutto e, nel complesso, in un giardino (almeno all’apparenza) tutto da rifare.

Ma non temere, prima di metterti a piangere dalla disperazione dai un’occhiata ai nostri consigli.

Basta poco per rimettere in sesto gli spazi esterni della tua casa e renderli di nuovo accoglienti.

VIA I RAMI SECCHI

La prima cosa da fare è armarti di buona volontà per rimuovere tutto il secco: via le piante morte, i fiori caduti, le foglie ingiallite.

Se ci sono semi che pensi di riutilizzare il prossimo anno, raccoglili in un sacchettino di carta e riponili all’asciutto avendo l’accortezza di scrivere il nome della pianta su un’etichetta così da non confonderti al momento della semina.

L’operazione di pulizia prosegue con la sistemazione della pacciamatura: è necessario per impedire la crescita delle erbacce attorno alle piante e mantenere l’umidità dopo che innaffi.

Se ci sono ciottoli, pietre decorative, oggettistica, illuminazione e altro che avevi utilizzato per arredare il giardino, assicurati che le intemperie non abbiano disfatto completamente il tuo lavoro di decoro.

LE AIUOLE

L’assenza di cure costanti a causa della tua permanenza in vacanza avrà sicuramente influito sulla salute delle aiuole.

Del resto alcune piante tra quelle annuali sono ormai al termine della fioritura: in queste settimane dovrai comunque estirparle, raccogliendo tutti i residui.

Puoi approfittare di questa operazione per cominciare a mettere a dimora le piante autunnali come i ciclamini, le eriche, i cavoli ornamentali e gli astri, avendo cura di annaffiarli abbondantemente subito dopo e con costanza nelle settimane successive.

Per le piante e i fiori estivi ancora in buono stato, puoi evitare di lasciarli fuori per le temperature rigide e portarli all’interno.

Come? Semplicemente travasandoli in dei vasi e mantenendoli al calore utilizzando delle lampade appositamente studiate e testate per la coltivazione indoor.

Se sei interessato all’argomento continua a leggere qui.

PRATO STRESSATO?

Quando sei partito il tuo prato era un bel verde brillante mentre adesso, a causa della calura e della siccità estiva, ti ritrovi con un manto erboso stressato e a macchia di leopardo?

Per recuperare tutta la sua bellezza, taglia l’erba in modo piuttosto raso, quindi esegui una buona arieggiatura per rimuovere il feltro e realizzare una leggera incisione superficiale del terreno.

A questo punto distribuisci sul prato un biostimolante, un buon concime e, qualora dovesse essercene bisogno, semina nuovamente il manto erboso nei punti critici.

Adesso abbi cura di annaffiare il terreno fino alla germinazione dei semi in maniera costante, ma senza esagerare

Se invece hai ancora problemi con zanzare e altri insetti che rovinano le tue serate o danneggiano le tue piante, ecco qui il prodotto VAPE che fa per te.

GLI ACQUISTI PER L’AUTUNNO

Oltre a seguire i nostri consigli, ricordati che la bellezza del giardino e degli spazi esterni non si esaurisce con la bella stagione!

Settembre è il momento giusto per piantare nuovi fiori da goderti nei mesi a venire. Ecco quali: Iris, canedule, bucaneve, papaveri, narcisi.

Articoli in relazione

Condividi

Aggiungi un commento