Spedizione gratis: come ottenerla

Sei un Rivenditore o Installatore? Richiedici il listino

Tabaccheria o Rivendita?

Spedizione solo 5€ Spedizione solo 5€
Spedizione Gratuita sopra i 59€ Gratuita sopra i 59€
Consegna in 1-2 giorni Consegna in 1-2 giorni
Reso gratuito fino a 31 giorni Reso gratuito fino a 31 giorni
Sconti quantità Sconti Quantità
Coupon e premi Coupon & Premi
 Risparmi più di quanto pensi Risparmi più di quanto pensi
Senza abbonamenti annuali Senza abbonamenti annuali

Illuminazione Led in Condominio

Da: Francesca - Categoria: L'Arte di Illuminare

illuminazione led in condominio

A mio avviso, un buon metodo per mantenere degli ottimi rapporti con il vicinato, consiste nel rendere gli ambienti comuni innanzitutto il più possibile puliti e ordinati, ma anche organizzarli secondo una disposizione che può andare bene a tutti.

Un altro fattore che permette a questi luoghi di diventare un punto d'incontro per gli abitanti, è renderli visivamente apprezzabili, ad esempio piazzando qua e la degli alberelli o dei vasi di fiori, oppure, e veniamo al tema di questo articolo, utilizzando delle luci a Led per illuminare l'ambiente.

Essendo dei beni comuni per tutti i condomini, le zone dell'androne, le scale, le cantine e per i più fortunati anche terrazze, tavernette e giardino, devono essere dotati di un impianto di illuminazione che soddisfi le esigenze visive ed economiche di chi ci vive.

Parlo di aspetto economico in quanto tutte le spese di conservazione, manutenzione ed uso devono essere sostenute dai condomini.

Ad esempio la spesa relativa a un intervento di modernizzazione dell'impianto è da ritenersi a tutti gli effetti una spesa di conservazione, vale a dire che è un costo necessario per mantenere quella parte comune in modo che sia in grado di poter regolarmente funzionare e quindi di mantenere il proprio valore.

L'intervento di sostituzione che più spesso negli ultimi anni si vede applicare nei condomini risulta essere il passaggio da un impianto di illuminazione tradizionale ad uno più moderno che utilizza la tecnologia a Led.

In un'ottica di risparmio energetico e quindi economico, le lampadine a Led si caratterizzano rispetto a quelle alogene o a quelle a risparmio energetico per un minore consumo ed una maggiore durata nel tempo, pur garantendo quella potenza in termini di lumen simile, se non maggiore, alle normali lampadine.

E' una tecnologia che si sta diffondendo fortunatamente a macchia d'olio in tutto il mondo.

illuminazione condominiale

Deriva il suo nome dall'acronimo di Light Emitting Diode, ed è un dispositivo che utilizza la proprietà di alcuni materiali semiconduttori di emettere fotoni (particelle di energia di cui è formata la luce) tramite un processo di emissione spontanea generato dalla passaggio di corrente.

Inventati a inizio anni '60, ora i Led di possono trovare delle più disparate forme e colori. Questo le rende appetibili nel mercato illuminotecnico, sempre alla ricerca di soluzioni innovative in termini di design.

Tornando al nostro problema condominiale, sebbene per la sostituzione delle lampadine non si tratti di spese esorbitanti, ma comunque di spese non messe in preventivo, a meno che la sostituzione non avvenga a seguito della rottura di una lampadina, è bene che la sostituzione integrale di ogni punto luce sia deliberata dall'assemblea con la maggioranza semplice dei partecipanti.

Questo è un passo importante in quanto a evoluzione tecnologica e risparmio energetico che bisognerebbe veder sviluppato in tutti i condomini di Italia.

Sono molti i vantaggi che offre l'lluminazione led in un ipotetico condominio:

  • Il risparmio energetico supera il 90% rispetto alle normali lampade ad incandescenza, mentre è tra il 60 e il 70% per quelle a ioduri metallici e per le lampade a fluorescenza.
  • La durata del componente è un'altra importante caratteristica da tenere in considerazione. I led hanno il grosso vantaggio di poter durare molto più tempo rispetto ai classici sistemi di illuminazione condominiali. Di conseguenza non sarà richiesta una manutenzione straordinaria col continuo ricambio di lampade.
  • Ciò che rende le lampade a Led il sistema illuminotecnico più installato negli ultimi 10 anni è indubbiamente l'alta efficienza luminosa, ovvero la capacità di illuminare superfici più ampie a parità di consumo di energia elettrica.
  • All'interno delle lampade a led non sono inoltre presenti materiali pericolosi o di difficile riciclo. Non c'è nessuna emissione di raggi UV, quelli maggiormente dannosi per la nostra salute, e non esiste il pericolo di essere avvelenati dagli alogenuri e dai vapori di sodio.

Nell'ambito dell'iniziativa "M'illumino di meno", giunta alla sua tredicesima edizione e promossa da diversi enti pubblici e privati, si invitava chiunque volesse aderire a partecipare ad una giornata per il risparmio energetico. 

illuminazione led condominio

Le sfide energetiche di oggi si rivolgono soprattutto ad evitare gli sprechi ed è in questo contesto che si è svolta l'edizione 2017, che aveva come slogan quello di "condiVivere", ad esempio si può iniziare ad usare il bike sharing o il car sharing, o condividendo la casa, cenando tutti insieme o guardando un film o una partita.

E' importante che nel prossimo futuro ci sia una decisiva presa di coscienza sugli sprechi energetici e un deciso cambio di tendenza per minimizzarli.

Nel decalogo dell'iniziativa ci sono anche dei consigli riguardo a come utilizzare al meglio nei condomini e negli spazi comuni nelle abitazioni tra cui: spegnere le luci quando ormai non sono più necessarie, non lasciare aperte finestre e portoni, sia nella stagione calda che in quella fredda, per evitare perdite di aria fresca e di calore rispettivamente.

Sostituendo inoltre le lampade tradizionali con delle più innovative lampade a Led, si farà la felicità dell'ambiente condominiale e del portafoglio. Un illuminazione a led condominiale insomma è più conveniente, sia per le persone che ci abitano, sia per la natura.

Condividi

Aggiungi un commento