Spedizione gratis: come ottenerla

Sei un Rivenditore o Installatore? Richiedici il listino

Tabaccheria o Rivendita?

Spedizione solo 5€ Spedizione solo 5€
Spedizione Gratuita sopra i 59€ Gratuita sopra i 59€
Consegna in 1-2 giorni Consegna in 1-2 giorni
Reso gratuito fino a 31 giorni Reso gratuito fino a 31 giorni
Sconti quantità Sconti Quantità
Coupon e premi Coupon & Premi
 Risparmi più di quanto pensi Risparmi più di quanto pensi
Senza abbonamenti annuali Senza abbonamenti annuali

Depilazione: ecco perché è così importante nello sport

atletica-leggera

Cos’hanno in comune la maggioranza degli atleti professionisti che praticano sport come calcio, basket, atletica o nuoto?

Se state pensando al conto in banca, ai vestiti firmati o all’attico in centro a Milano in cui vivono (non tutti, sia chiaro) siete sulla strada sbagliata.

Stiamo parlando, in realtà, dell’assenza di peli sul corpo, una scelta non puramente estetica ma che viene dettata da necessità legate al comfort e alle prestazioni.

Un corpo privo di peli superflui, infatti, aiuta a ottenere diversi vantaggi che si riflettono sia nelle performance che nella salute in generale.

Certo, non è una regola che va applicata a tutti (ad esempio esistono tantissimi calciatori non depilati) e in tutti gli sport, ma vedremo il perché questa scelta può rivelarsi utile anche per chi pratica attività fisica a livello amatoriale.

Perché chi fa sport si depila?

Intanto facciamo un salto nel passato: la depilazione risale ai tempi dell’Antica Grecia e dell’Impero Romano, quando i ginnasti usavano radersi per rendere le frizioni pre e post gara più agevoli.

Tornando a noi, invece, oggi esistono sport in cui il corpo è soggetto continuamente ad abrasioni e lesioni. Basti pensare ai calciatori, ai rugbisti o ai ciclisti, che sono continuamente esposti a infortuni su gambe e braccia.

Un corpo privo di peli, in questo caso, è un fattore indispensabile perché aiuta a mantenere una ferita pulita e favorisce l’assorbimento di creme in caso di contusioni o problemi muscolari.

Un corpo perfettamente depilato incide anche sulla qualità dei massaggi: oltre a rendere il lavoro dei fisioterapisti/massaggiatori estremamente più semplice, per voi il trattamento risulta molto più rilassante perché viene meno l’attrito del pelo sulla pelle.

Connesso alla questione massaggi è la diffusione dei cerotti definiti kinesio taping o le fasce a compressione muscolare: questi, per attaccarsi bene e svolgere in maniera perfetta il proprio lavoro, hanno bisogno di aderire alla pelle e di non staccarsi durante la performance.

Naturalmente, la depilazione è utile anche per una questione di comfort: molti tessuti tecnici ad alte prestazioni sono progettati per aderire al corpo come una seconda pelle (pensate alle tute di chi pratica atletica leggera o sci alpino).

I peli, in questo caso, rappresentano un ostacolo alla perfetta adesione e possono limitare l’incidenza che questi capi hanno sulle performance.

Non estetica ma performance

ciclismo

Come abbiamo potuto vedere poco sopra, la depilazione per chi pratica sport non è un vezzo puramente estetico ma racchiude uno studio sulle performance e le prestazioni.

Per chi pratica sport da combattimento come boxe, muay thai o mma, la pelle liscia rende il deflusso del sudore molto più rapido e i colpi riescono a scivolare meglio.

Per quanto possa sembrare assurdo, un corpo privo di peli ne guadagna pure in aerodinamica. Nel ciclismo, la depilazione viene utilizzata proprio come un elemento tecnico (in caso di discese), mentre nel nuoto si riduce l’attrito e aumenta la sensibilità con l’acqua.

Esistono sport, invece, dove la depilazione rappresenta un vero e proprio standard: parliamo del body building, un mondo dove il fattore estetico viaggia di pari passo con lo sviluppo muscolare.

Ecco, quindi, che un corpo privo di peli definisce meglio i muscoli, migliora la percezione della loro contrazione, della vascolarizzazione e della forma fisica in generale.

Le soluzioni per la depilazione

Se siete sportivi professionisti, il problema depilazione non si pone e ci si rivolge a un centro specializzato che si prenderà cura di voi dalla testa ai piedi.

Ma se praticate sport in maniera amatoriale e volete “seguire le orme” del professionismo, allora avete qualche alternativa tra cui scegliere.

La prima è utilizzare la lametta o un rasoio elettrico, sicuramente il metodo più veloce ed economico, ma che comporta una ricrescita del pelo piuttosto rapida.

Altra soluzione a buon prezzo è la ceretta, forse la più metodica e utile per un risultato a medio/lungo termine. A differenza del rasoio, qui il pelo viene estirpato alla radice ma è molto comune incappare in arrossamenti e irritazioni.

La soluzione numero tre riguarda l’utilizzo di una crema depilatoria. Questa scioglie i peli appena al di sotto della pelle, a differenza della rasatura, che li spezza a livello superficiale.

Ciò si traduce in risultati più duraturi e nella sensazione di una pelle liscia e setosa fino a quattro giorni dopo la depilazione.

Per un risultato a lunga durata la via più congeniale è l’utilizzo della luce pulsata o del laser. In questo caso la diminuzione della peluria è progressiva e non avrete le seccature di dovervi depilare con frequenza settimanale.

Condividi

Aggiungi un commento