Spedizione gratis: come ottenerla

Sei un Rivenditore o Installatore? Richiedici il listino

Tabaccheria o Rivendita?

Spedizione solo 5€ Spedizione solo 5€
Spedizione Gratuita sopra i 59€ Gratuita sopra i 59€
Consegna in 1-2 giorni Consegna in 1-2 giorni
Reso gratuito fino a 31 giorni Reso gratuito fino a 31 giorni
Sconti quantità Sconti Quantità
Coupon e premi Coupon & Premi
 Risparmi più di quanto pensi Risparmi più di quanto pensi
Senza abbonamenti annuali Senza abbonamenti annuali

Come Sostituire una Presa Elettrica

come sostituire presa elettrica

Sostituire una presa elettrica mal funzionante è un’operazione tanto semplice quanto necessaria per garantire la sicurezza della vostra casa.

Le prese elettriche infatti, esattamente come qualsiasi dispositivo, hanno una fase di vita che prima o poi giunge al termine.

I primi segnali di usura possono essere leggeri sbalzi di corrente (elettrodomestici che funzionano a tratti, luci traballanti etc) o piccole scintille scatenate dall’inserimento e dall’uscita delle spine all’interno della presa.

Quando cominciano a manifestarsi questi guasti è necessario provvedere subito ad una sostituzione, per evitare di trovarsi improvvisamente con una presa elettrica completamente fuori uso.

Una regolare sostituzione aumenta anche il livello di sicurezza dell’intera abitazione, perché scintille e sbalzi di corrente fuori controllo possono essere davvero pericolosi per la nostra incolumità e per quella della nostra famiglia.

Provvedete quindi immediatamente a chiamare un tecnico, oppure se avete già dei rudimenti da elettricista e possedete una buona manualità, vi guideremo passo passo nella sua sostituzione.

Per sostituire una presa elettrica vi serviranno i seguenti attrezzi:

  • Guanti da elettricista
  • Torcia elettrica
  • Cacciavite da elettricista
  • Una nuova presa elettrica
  • Viti di serraggio

La sostituzione di una presa elettrica è un’operazione semplice, ma con qualche accortezza potrete evitare qualche spiacevole imprevisto.

Ad esempio vi consigliamo di misurare la vostra attuale presa e comprarne una nuova delle stesse dimensioni.

In questo modo eviterete ulteriori lavori di muratura e potrete procedere più velocemente alla sua sostituzione.

Prima di iniziare è fondamentale staccare la corrente dall’intera abitazione.

cambiare presa elettrica

Gli impianti elettrici più moderni generalmente hanno pannelli di controllo in grado di isolare i singoli circuiti, permettendovi di usare la luce delle lampade che non viaggiano sullo stesso circuito elettrico.

Ma per non correre rischi e lavorare in serenità (specialmente se non siete un tecnico abilitato) vi consigliamo caldamente di abbassare la leva dell’interruttore generale, eliminando qualsiasi possibilità di venire a contatto con scariche elettriche indesiderate e potenzialmente molto pericolose.

In questo caso vi consigliamo di lavorare alla luce del giorno, aiutandovi con una torcia nel caso in cui abbiate bisogno di maggior luce.

Una volta staccato l’interruttore della corrente infilate i guanti da elettricista e procediamo con la sostituzione della presa elettrica.

Se l’apparato elettrico della vostra abitazione non è particolarmente vecchio dovreste trovarvi di fronte a una struttura saldamente agganciata al muro, dentro la quale sono nascosti tutti i cavi di collegamento elettrico.

Per prima cosa bisogna però rimuovere la placca che copre l’impianto elettrico, generalmente applicata a pressione, utilizzando un cacciavite da elettricista per fare leva.

Prendetevi tutto il tempo necessario per questo lavoro, perché la placchetta di copertura è leggera e rischia facilmente di danneggiarsi durante l’operazione di rimozione.

Una volta smontata verranno esposte le viti laterali di ancoraggio, che assicurano la stabilità della presa elettrica alla parete.

A questo punto verificate che i tre fili della corrente siano collegati al frutto della presa elettrica: in questo caso occorrerà svitare le tre viti di sostegno ai cavi, sollevando successivamente le alette laterali della presa con un cacciavite per permetterne lo sfilamento dal muro.

Una volta liberati i cavi elettrici dalla vecchia presa di corrente è possibile inserirli in quella nuova.

cavi elettrici per sostituzione presa

Inserite le parti terminali dei cavi elettrici (avendo cura di verificare il loro stato e, se necessario, esponendo precedentemente i fili interni), assicurandoli con delle nuovi viti di serraggio da voi acquistate.

Parte fondamentale dell’operazione di sostituzione della presa elettrica è la corretta disposizione dei cavi all’interno del nuovo impianto: bisognerà individuare il cavo relativo alla messa a terra (generalmente di colore giallo e verde) e inserirlo nel foro a lui predisposto.

Quindi prendere il cavo fase e quello neutro e fissarli ai fori laterali del nuovo impianto.

A questo punto basterà agganciare di nuovo la placca di copertura alla presa elettrica (generalmente sarà sufficiente applicare una leggera pressione per ancorarla) e pulire il pavimento da eventuali residui di intonaco o di polvere.

Attivate nuovamente la corrente elettrica e verificate il corretto funzionamento della stessa; ora la vostra nuova presa elettrica è di nuovo in grado di dare energia sicura alla vostra abitazione!

Condividi

Aggiungi un commento