Spedizione gratis: come ottenerla

Sei un Rivenditore o Installatore? Richiedici il listino

Tabaccheria o Rivendita?

Spedizione solo 5€ Spedizione solo 5€
Spedizione Gratuita sopra i 59€ Gratuita sopra i 59€
Consegna in 1-2 giorni Consegna in 1-2 giorni
Reso gratuito fino a 31 giorni Reso gratuito fino a 31 giorni
Sconti quantità Sconti Quantità
Coupon e premi Coupon & Premi
 Risparmi più di quanto pensi Risparmi più di quanto pensi
Senza abbonamenti annuali Senza abbonamenti annuali

Come proteggere gli animali domestici dal caldo estivo

cane-occhiali

Se non siete degli appassionati della tintarella o del bagno in piscina, sicuramente per voi l’estate rappresenta uno dei periodi peggiori dell’anno.

Ogni anno è la stessa storia: aria irrespirabile, temperature sopra i 35°, sudorazione eccessiva e la ricerca continua di un po’ di refrigerio con ventilatori o aria condizionata.

In questa battaglia contro l’afa estiva non siete da soli: anche i vostri piccoli amici a quattro zampe non sono proprio dei fanatici delle alte temperature.

La motivazione, oltre alla presenza di un folto strato di pelo (non in tutti gli esemplari), è la mancanza delle ghiandole sudoripare su tutto il corpo.

A differenza degli umani che possono disperdere efficacemente il calore corporeo, cani e gatti sudano soltanto a livello dei polpastrelli e tendono a utilizzare la respirazione a bocca aperta per facilitare la traspirazione.

È importante sottolineare che non tutti gli animali soffrono il caldo alla stessa medesima maniera; ci sono, infatti, degli esemplari come i cani a muso schiacciato (carlino, boxer o bulldog) o i gatti dal setto nasale corto (persiani o esotici) che hanno più difficoltà a respirare a causa della propria conformazione fisica.

Fatta questa breve intro sulle differenze tra uomo e animale, vedremo insieme quali sono i consigli per rendere l’estate più sopportabile anche per i vostri amici a quattro zampe.

Passeggiate all’ora giusta

Anche durante l’estate è praticamente impossibile rinunciare alle passeggiate perché non tutti i cani sono abituati a fare i propri bisogni in casa.

In questo caso, il consiglio è portare sì il cane a fare una passeggiata, ma nelle ore in cui diventa più sopportabile uscire.

Per evitare eccessivi aumenti di temperatura optate per una passeggiatina la mattina presto (o comunque non dopo le 10) o la sera al calar del sole.

Ricordate di portare sempre con voi dell’acqua in modo da tenere sempre idratato l’animale e, se potete, scegliete un terreno che possa agevolare la passeggiata come un prato o una strada di campagna perché l’asfalto tende a scottare le estremità della zampa dell’animale.

Il sole può provocare danni, però, anche al manto degli animali (soprattutto se di colore chiaro) per questo può essere applicata una crema protettiva sulle estremità bianche e sulle punte delle orecchie.

Se proprio non potete fare a meno di uscire nelle ore più afose, per scongiurare colpi di calore al vostro amico peloso, concedetegli delle pause frequenti per farlo riposare o rifiatare all’ombra.

Evitate di lasciarlo chiuso in macchina

gatto-sole

Se dovete sbrigare una commissione, anche solo di pochi minuti, evitate di lasciare cane o gatto in macchina durante i mesi estivi.

La temperatura dell’abitacolo, infatti, riesce a raggiungere in pochi minuti livelli altissimi durante una giornata molto calda e non riuscite a ottenere giovamento nemmeno se la lasciate all’ombra con i finestrini abbassati.

Portatelo con voi e, se proprio non è possibile lasciarlo entrare all’interno del locale, lasciatelo fuori con dell’acqua fresca e in una zona riparata dai raggi del sole.

Un piccolo appunto: se doveste notare un’animale chiuso in auto in difficoltà, intervenite in maniera istantanea. Verificate le sue condizioni generali e se manifestasse i sintomi tipici del colpo di calore avvertite subito le forze dell’ordine.

I consigli in casa

Come per noi umani, anche il corpo dei nostri amici pelosi è composto per il 70% da acqua. Ciò che non deve mai mancare in casa, soprattutto nei mesi estivi, è una ciotola con acqua fresca a disposizione dell’animale.

Questa va tenuta all’ombra e cambiata più volte nel corso della giornata in modo da offrire al vostro amico un momento di refrigerio sempre fresco.

Il consiglio è creare in casa un angolo fresco e areato, lontano dall’esposizione diretta dei raggi del sole, dove il vostro animale potrà riposarsi in tutta tranquillità nelle ore più calde della giornata.

Quando il caldo si fa pesante, una doccia o un bagno in acqua fresca fa sempre bene perché permette di regolare la sua temperatura corporea.

Se per il cane il problema nemmeno si pone, il gatto è un animale che tende a essere più restio a fare bagni in doccia o vasca. Ecco, in questo caso, affidatevi a un asciugamano bagnato con cui strofinare il pelo del gatto o avvolgerlo quando la temperatura si alza in maniera vertiginosa.

Attenzione al condizionatore: lo sbalzo termico tra temperatura corporea e aria può provocare più danni che benefici all’animale.

Il ventilatore è molto più sicuro perché permette all’aria di muoversi e, nonostante sia meno efficace del condizionatore, è certamente più sicuro per regolare la temperatura del vostro amico a quattro zampe.

L’alimentazione

cane-gatto

In estate il vostro animale domestico appare inappetente, pigro, mangia poco e beve tanto? Prima di farvi prendere dal panico e chiamare il veterinario, fate un bel respiro… È tutto fisiologicamente nella norma!

L’organismo degli animali, proprio come quello degli esseri umani, entra in “protezione” e rallenta il suo metabolismo applicando rimedi di tipo comportamentale come la diminuzione dell’appetito e dell’attività motoria.

L’importante è, in questo caso, garantire all’animale la giusta assunzione di nutrienti necessari per il suo fabbisogno quotidiano e una corretta idratazione nel corso della giornata.

Vale sempre il principio che è di esclusiva pertinenza del veterinario redigere una tabella nutrizionale adatta al tuo animale, ma in generale i consigli da tenere a mente sono:

  • Evitate scarti di cibo e avanzi da cucina
  • Abituate il cane a consumare il pasto suddividendolo in due razioni (mattina e sera)
  • Suddividete il cibo del gatto in due ciotole differenti: da una parte l’umido, dall’altra il secco
  • Posizionate le ciotole in un luogo riparato ma ben ventilato
  • Rimuovete tutti gli avanzi di cibo umido dalle ciotole (se irranciditi potrebbero provocare disturbi)
  • L’acqua deve essere sempre a disposizione, va cambiata più volte al giorno e deve essere fresca (non fredda)

Con questi consigli che vi abbiamo dato in quest’articolo, siamo sicuri che l’estate sarà più sopportabile anche per il vostro animale domestico.

 

Condividi

Aggiungi un commento