Spedizione gratis: come ottenerla

Sei un Rivenditore o Installatore? Richiedici il listino

Tabaccheria o Rivendita?

Spedizione solo 5€ Spedizione solo 5€
Spedizione Gratuita sopra i 59€ Gratuita sopra i 59€
Consegna in 1-2 giorni Consegna in 1-2 giorni
Reso gratuito fino a 31 giorni Reso gratuito fino a 31 giorni
Sconti quantità Sconti Quantità
Coupon e premi Coupon & Premi
 Risparmi più di quanto pensi Risparmi più di quanto pensi
Senza abbonamenti annuali Senza abbonamenti annuali

Il caffè in estate favorisce la disidratazione?

Da: Damiano - Categoria: Il Piacere del Caffè

moka

L’estate è una di quelle stagioni in cui stanchezza e spossatezza diventano parti integranti delle nostre giornate. Uno dei consigli che va per la maggiore è quello di bere almeno 2 litri d’acqua al giorno in modo da fornire al nostro corpo la giusta benzina per non incappare nella disidratazione.

È fondamentale, inoltre, evitare di abbuffarsi e fare dei piccoli spuntini accompagnando il tutto con tantissima frutta e verdura, alimenti che sono in grado di reintegrare le vitamine e i sali minerali persi con la sudorazione.

E il caffè? Fino a qualche anno fa si era diffuso il mito che le bevande contenenti caffeina potessero essere responsabili della disidratazione del corpo.

Ma è davvero così o ci troviamo difronte all’ennesimo falso mito da sfatare? In quest’articolo vedremo il parere dei medici sul consumo di bevande a base di caffè in estate.

Come nasce il falso mito sul caffè?

La questione caffè e disidratazione nasce con alcuni studi condotti fra il 1997 e il 2005 che hanno evidenziato come la caffeina, consumata a dosi superiori a 500 mg, eserciterebbe un notevole effetto diuretico sul corpo umano.

A fare chiarezza sulla questione sono intervenuti gli esperti della Sisa (Società Italiana di scienza dell’alimentazione). Secondo gli studiosi, la maggior parte di questi studi sono stati condotti utilizzando caffeina pura, al punto da rendere non confrontabili i dati ottenuti con gli studi che somministrano sui soggetti volontari la bevanda.

Inoltre, a sostegno del parere della Sisa, c’è uno studio pubblicato nel 2000 che ha mostrato l’assenza di effetti negativi sullo stato di idratazione in partecipanti abituati all’assunzione di caffeina.

Un secondo, e più recente studio, invece ha stimato che l’acqua totale corporea attraverso il metodo considerato di elezione in bevitori abituali di caffè, ha mostrato l’inesistenza del rischio disidratazione in caso di modesta assunzione di caffeina.

Un altro punto di vista analizzato da alcuni esperti ha messo in relazione l’assunzione di caffè da parte degli sportivi, soggetti potenzialmente più a rischio disidratazione a causa di sforzi fisici che comportano intensa sudorazione in ambienti caldo-umidi.

Anche qui, le conclusioni sono abbastanza concordi: la caffeina e il caffè durante l’esercizio fisico non influenzano negativamente l’equilibrio idrico, il bilancio idroelettrolitico o la termoregolazione.

Inoltre, è stato dimostrato che l’interruzione di assunzione di caffè o tè ha evidenziato effetti negativi sulle prestazioni dello sportivo.

Caffè freddo o caldo in estate?

caffe-freddo

Smentito il mito sul consumo di caffè o bevande a base di caffeina in estate, è bene ora rispondere alla domanda: è meglio preferire l’espresso caldo o affidarsi a un dissetante caffè freddo?

È vero, in estate non c’è niente di più gustoso di un caffè shakerato o una crema con ghiaccio che regala refrigerio dalle alte temperature, ma sappiate che i migliori benefici arrivano dalla bevanda calda.

Se è vero che le bevande ghiacciate danno un piacere momentaneo, è ancor più vero che bere una piccola quantità di caffè caldo aiuta il corpo a gestire meglio la temperatura interna favorendo la sudorazione.

Cosa significa questo? Al contrario di quanto si creda, è proprio il caffè caldo ad avere un effetto refrigerante e a dare sollievo quando fuori il sole picchia forte.

Oltre a un effetto termoregolatore, il caffè espresso caldo in estate ha molti altri benefici come raccolto da pontevecchiosrl.it

  • aiuta a recuperare energia e a superare la stanchezza legate al caldo e alla sudorazione;
  • permette di reintegrare i sali minerali e gli antiossidanti essenziali per il corpo;
  • è un buon rimedio contro la pressione bassa;
  • aiuta a evitare capogiri e svenimenti dovuti al gran caldo;
  • aiuta a reintegrare i liquidi persi con le forti sudate;
  • stimola il corpo a non sentire l’affaticamento legato al caldo.

Caffè in estate: la risposta definitiva

Possiamo ora rispondere in maniera definitiva alla domanda che abbiamo posto all’inizio di ques’articolo: il caffè in estate favorisce la disidratazione?

La risposta è no. Anche in estate, un’assunzione moderata (pari a 400 mg di caffeina, circa 4-5 tazzine di caffè) è sicura nella popolazione adulta, soprattutto se integrata in una dieta sana ed equilibrata e uno stile di vita attivo.

Il caffè non è causa di disidratazione e anzi, questa bevanda si rivela un potente compagno di viaggio perché aiuta il corpo ad affrontare con maggiore carica le giornate più calde.

Se siete puristi e non riuscite a rinunciare al piacere di un gustoso caffè espresso dopo i pasti o la mattina, gustatelo in tranquillità anche d’estate. Parola degli esperti!

Condividi

Aggiungi un commento