Spedizione gratis: come ottenerla

Sei un Rivenditore o Installatore? Richiedici il listino

Tabaccheria o Rivendita?

Spedizione solo 5€ Spedizione solo 5€
Spedizione Gratuita sopra i 59€ Gratuita sopra i 59€
Consegna in 1-2 giorni Consegna in 1-2 giorni
Reso gratuito fino a 31 giorni Reso gratuito fino a 31 giorni
Sconti quantità Sconti Quantità
Coupon e premi Coupon & Premi
 Risparmi più di quanto pensi Risparmi più di quanto pensi
Senza abbonamenti annuali Senza abbonamenti annuali

7 cose da evitare per una buona sicurezza elettrica in casa

La sicurezza elettrica non è mai troppa. Quindi abbiamo pensato di fornirvi una lista di errori elettrici da evitare nella vita di tutti i giorni. 

Ci teniamo a specificare che non può essere ritenuta esauriente quanto le indicazioni fornite dalla norma CEI 64-8, dunque in caso di dubbio non esitate a consultarla. Fortunatamente gli organi di competenza ci offrono costantemente normative e aggiornamenti per avere un impianto a norma, riducendo pericoli di sorta.

7 cose da evitare per una buona sicurezza elettrica in casa

Pericoli quotidiani

Nella vita di ogni giorno sono tanti i momenti in cui un nostro comportamento incauto e distratto potrebbe portarci ad essere in pericolo, questo è vero soprattutto quando parliamo di elettricità. Infatti, seguendo dei piccoli accorgimenti ed evitando alcuni pericolosi errori potremo raggiungere un ottimo livello di sicurezza elettrica.

Ma vediamo di cosa stiamo parlando. 

    1. Una delle cose più scontate e forse proprio per questo spesso dimenticata è l'idea di utilizzare qualsiasi apparecchio elettronico mai a piedi scalzi. Il corpo umano infatti è un ottimo conduttore e per questo motivo indossare delle scarpe, possibilmente con suole di gomma, quando ad esempio ci asciughiamo i capelli è fortemente consigliato. 

    2. Strettamente collegato al punto precedente è appunto l'errore che ci vede poggiare un elettrodomestico collegato vicino a dell'acqua. Poggiare la radio o l'asciugacapelli vicino la vasca ci mette in pericolo di essere folgorati anche se l'apparecchio è spento.
      Lo stesso vale in cucina quando utilizziamo degli elettrodomestici su un piano bagnato o esposto agli schizzi del lavabo, o se li maneggiamo con le mani bagnate.
      7 cose da evitare per una buona sicurezza elettrica in casa

    3. Un'altra situazione potenzialmente pericolosa è l'indifferenza o inconsapevolezza verso il fatto che prese e spine diverse possono reggere potenze diverse. Quelle da 10A sono solitamente usate per carichi leggeri come le lampade, quelle da 16A invece nascono per carichi pesanti come quelli dei grandi elettrodomestici (la famosa presa Schuko). Bisognerebbe evitare di utilizzare spine sottodimensionate poichè si rischia un surriscaldamento dei contatti con il rischio di un cortocircuito.

    4. Mai utilizzare apparecchi le cui prese mostrino segni di usura come tagli o lacerazioni, se la guaina non copre più nella totalità i cavi elettrici è assolutamente sconsigliato l'uso dell'apparecchio in questione. Maneggiare un elettrodomestico in questo stato potrebbe provocare conseguenze come un corto circuito.

    5. La nostra sicurezza elettrica in casa è spesso messa a repentaglio quando prima di effettuare un'operazione che tratta materiale o dispositivo elettrico non ci curiamo di staccare l'interruttore generale o il contatore. Spegnere lo strumento non significa gire in sicurezza poichè la tensione potrebbe essere ancora presente nella fase.

    6. Mai poggiare teli o veli su una lampada accesa al fine di attenuarne la luminosità. Il telo ostacolerebbe il calore che la lampadina emana, bloccandone la dispersione e creando un ambiente favorevole al surriscaldamento e potenzialmente all'incendio.

    7. Infine, arriviamo forse all'errore più frequente, spesso conseguenza di una progettazione approssimativa della casa in cui viviamo. Infatti, è praticamente un dato di fatto che quasi tutte le abitazioni, specilamente quelle più datate, presentino un grande deficit di prese.


Come conseguenza, spesso incappiamo nella pratica di acquistare adattatori e prese multiple che finiamo per usare in modo permanente. Collegare tantissime spine alle medesima ciabatta, rischiamo di provocare un sovraccarico di corrente per via dell'alta quantità di potenza che si va a concentrare sulla stessa presa.

Sarebbe meglio installare delle prese fisse a parete, tante quanti sono i dispositivi che utilizzate contemporaneamente. Se però una ristrutturazione non è un'opzione fattibile, è importante che adoperiate le prese multiple seguendo degli accorgimenti. E' consigliabile fissarle al muro ad almeno 30cm di altezza da terra per evitare che vengano calpestate o che possano essere raggiunte dall'acqua.

Non lesinate sulla qualità della ciabatta assicurandovi che sia conforme alle norme CEI e che sia almeno dotata dal marchio IMQ.

Condividi

Aggiungi un commento